The news is by your side.

Bye bye Raffaele, Marco e Roberto… Vico del Gargano: the show “don’t” must go on

21

E’ dura ma è andata così. Oggi, giorno dei festeggiamenti del Santo Patrono di Vico del Gargano, San Valentino, ci ritroviamo senza parole, senza idee e senza speranze.

Saranno state all’incirca le 5,30 dell’altro giorno quando due affermati professionisti di Vico del Gargano, Raffaele Lanzetta e Marco Granieri, hanno perso la vita in un incidente stradale vicino Roma, due professionisti stimati e giovani, due amici che ci lasciano così, senza parole ma con i tanti ricordi che la gente vicina a loro in queste ore starà rivivendo.

Nel corso di un successivo Consiglio comunale straordinario si è deciso per il lutto cittadino e conseguentemente di annullare le manifestazioni civili per la festa patronale.

Così è stato anche annullato l’evento "Baciarsi a Vico", organizzato da noi dell’associazione Io Sono Garganico. Siamo dispiaciuti per le tante persone che hanno mostrato interesse a questa iniziativa, ma purtroppo tutto questo è successo e noi per primi non ce la sentiamo in nessun modo di dare vita a questo rito d’amore, in un momento che ci coglie particolarmente sconvolti. Sarà per il prossimo anno.

Raffaele Lanzetta era anche lui un sostenitore del Gargano, nonchè amministratore comunale, tra l’altro un "compagnone" di quelli per ridere e scherzare, per bere e per cantare insieme a suoi amici di tante baldorie divertenti e un pò goliardiche. Nello stesso tempo un grande professionista, certamente tra gli avvocati più accreditati di tutta la Provincia.

Marco Granieri aveva da poco avviato la sua carriera professionale, il giovane e dinamico vichese spesso collaborava con colui il quale poteva essere il suo maestro ideale, il rampante Raffaele Lanzetta.

L’associazione Io Sono Garganico, si stringe attorno al dolore delle famiglie di Raffaele e di Marco, del fratello Bruno Granieri, nostro amico nonchè sostenitore dell’associazione.

In questa giornata grigio/nera, ci uniamo anche ad un altro grande dolore che ha sconvolto la comunità garganica, cioè della prematura scomparsa a Vieste di Roberto Pastorella, un giovane straordinario e molto amato in paese, ma che per qualche ragione ha deciso per una drammatica sorte.

Concludo con quella che, alla luce di questi avvenimenti definitivi, diventa quasi una buona notizia, cioè la "fiaccolata in onore di Alessandro Ciavarella" a Monte Sant’Angelo, organizzata dagli amici di Monte. Mi scuso con tutti loro; Nuova Arci, Diario Montanaro, Legambiente, per non aver personalmente partecipato in questo giorno di grande solidarietà, a cui però dedichiamo un grande affetto alla famiglia di Alessandro, augurandoci che la sua scomparsa da settimane abbia solo qualche ragione di carattere giovanile e che possa presto abbracciare i suoi cari. Ciao Alessandro, almeno tu torna presto…

Gaetano Berthoud


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright