The news is by your side.

Puliamo Peschici, un successone

22

Rimossa una notevole quantità di carcasse di elettrodomestici, televisori e stufe, centinaia di copertoni usati.

 

Seconda edizione della iniziativa voluta dall’assessorato all’ambiente di Peschici. Confortanti i risultati raggiunti, sia come numero di volontari partecipanti sia come quantità di materiali asportati da boschi e pinete  Come per l’appuntamento del 29 marzo scorso, anche la seconda edizione di “Puliamo Peschici”, voluta dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Peschici, ha ottenuto il successo sperato alla vigilia. Numerosi i partecipanti: ai confermati volontari che hanno preso parte alla prima rivoluzionaria, almeno per la nostra cittadina, iniziativa si sono affiancati nuovi volenterosi che hanno contribuito concretamente a rimuovere una notevole quantità di rifiuti di ogni natura.  Compatto e al completo il gruppo di maggioranza dell’Amministrazione comunale, con in testa il sindaco, tutti si sono dati appuntamento alle 8.30 di domenica 19 aprile sul piazzale antistante la chiesa della Madonna di Loreto, per ricevere il kit di pulizia e formare le squadre da dislocarsi all’interno del territorio comunale. Il gran numero di partecipanti ha permesso la formazione di più gruppi che si sono divisi l’area da bonificare.  Le zone interessate ai lavori sono state individuate in quelle maggiormente inquinate da rifiuti ingombranti: dalla Baia di San Nicola all’intera la piana di Calena, passando per la Valle Castellana e la superficie pinetata sottostante il quartiere “B3”, per arrivare alla cava di breccia e “cantoni” in pietra, sulla strada per Monte Pucci. “Anche questa volta abbiamo rimosso una notevole quantità di carcasse di elettrodomestici, televisori e stufe, centinaia di copertoni usati – afferma a caldo un soddisfatto assessore Michelino Vecera. – E ancora una volta è risultata decisamente positiva la risposta dei nostri concittadini i quali, sensibili ai temi ambientali, non si sono tirati indietro riproponendosi e offrendo la propria disponibilità e i propri mezzi al servizio della collettività, senza ricompensa economica di alcun genere.  “Ci tengo a ringraziare – ha aggiunto – anche i gruppi di rappresentanza delle maggiori associazioni peschiciane, dal gruppo della Banda Musicale cittadina (rappresentata da presidente, segretario e alcuni membri), al Motoclub “I Garganici”, a “Punto di Stella”, sempre partecipe quando si tratta di ambiente. Ancora una volta, e mi dispiace sottolinearlo, l’assenza ingiustificata dei nostri giovani studenti che, seppur attivi nella denuncia delle emergenze che riguardano la nostra cittadina, non rispondono coi fatti al momento del bisogno. Ma sono convinto che nelle prossime edizioni ci sarà una corposa partecipazione anche di questa categoria di giovani concittadini.  “Da queste due giornate ecologiche – conclude – risalta un dato incontrovertibile: Peschici era invasa da innumerevoli rifiuti ingombranti, sparsi per boschi e pinete, sotto gli occhi di tutti. Ma da oggi questo tipo di emergenza è stato ridimensionato. Tanto lavoro è stato svolto, ma tanto ancora è necessario fare per il ripristino dello stato dei luoghi, così come la natura ce li ha consegnati”. Questo l’auspicio e l’augurio per la terza edizione che, ci assicura l’assessore, sarà programmata nel prossimo autunno. E ora i significativi numeri della giornata, che possono essere così riassunti: una cinquantina di partecipanti, sei gruppi di lavoro formati da sei-otto partecipanti ciascuno, 4 autocarri, 3 automezzi per trasporto merci e circa venti metri cubi di rifiuti raccolti e conferiti in discarica.

(Domenico Martino/Puntodistella)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright