The news is by your side.

Puglia/ Catasto al computer caccia agli abusi ICI e Tarsu

32

Fine della stagione di chi evade ICI e Tarsu e riesce a nascondere la casa abusiva. Regione Puglia e Agenzia del territorio incrociano i dati e rendono uniforme su tutto il territorio della Puglia il sistema cartografico e catastale. Da un punto molto in alto, grazie a foto che hanno una risoluzione tale da rendere l’immagine come se la si guardasse a 20 centimetri di distanza, si vedono trasformazioni sfuggite alla normale rete di controllo. Ora, grazie alla digitalizzazione (la sovrapposizione di immagini e rilievi molto dettagliati che vengono resi di immediata lettura direttamente sul computer), questo mondo sommerso verrà a galla. Un’opportunità che già 44 Comuni dauni e del Salento stanno sfruttando. La Regione sta aggiornando a proprie spese le cartografie, consentendo di fare i nuovi Pug (Piani urbanistici generali). A presentare il nuovo sistema di interazione tra banche dati, l’assessore regionale all’Assetto del territorio, Angela Barbanente, il presidente dell’Associazione nazionale comuni – sezione Puglia, Michele Lamacchia, il dirigente dell’Agenza del territorio, Vincenzo Mele. In tre anni, passando attraverso la «rilettura» di l4mila fogli di mappa catastali, il sistema sarà a regime. Ma molto prima, per quanti con il catasto ci lavorano ogni giorno, si aprirà ma stagione di semplificazione amministrativa. «Perché – ha commentato Barbanente – molti sono convinti che la semplificazione della pubblica amministrazione riguardi le procedure, dimenticando che senza modernizzazione, quello delle procedure semplificate è un falso aiuto».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright