The news is by your side.

San Ferdinando di Puglia: il paese dei ‘finti’ dentisti

19

Spetta a San Ferdinando di Puglia il primato del paese con la più alta percentuale di dentisti abusivi.

 

E’ quanto riportato in un articolo on-line del sito Panorama.it, che affronta sulle sue pagine web il fenomeno di quanti si fanno chiamare "dottore" ma che in realtà sono solo bravi odontotecnici con un fiuto per gli affari.
In Italia l’abusivismo odontoiatrico è in preoccupante crescita. Nel 2008, i carabinieri dei Nas hanno sequestrato 170 laboratori per un valore di oltre 55 milioni di euro e denunciato 556 falsi odontoiatri, 80 in più rispetto all’anno precedente.
A San Ferdinando di Puglia in meno di trenta giorni i militari ne hanno scoperti e denunciati nove per esercizio abusivo della professione e per irregolarità nella licenza.
Un fenomeno che muove un vero e proprio mercato parallelo. Negli studi dentistici "abusivi" per un’otturazione, un impianto e per una pulizia dei denti si arriva a risparmiare dal 30 al 70 per cento.
"Lavorano abusivamente all’interno di ambulatori che non hanno i requisiti sanitari, in condizioni igieniche precarie e spesso con medicinali scaduti" – afferma sulle pagine web della versione on line del settimanale Panorama il capitano Antonio Citarella, comandante del Nas di Bari e Foggia.
All’interno degli studi dentistici sequestrati dalla magistratura, i militari dell’Arma, hanno recuperato centinaia di confezioni di antibiotici e anestetici ormai scaduti da anni.
Tante, ad oggi, inoltre le denunce da parte di pazienti che hanno riportato gravi lesioni al cavo orale.
Denunce sporte anche da parte dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Foggia costretti ad intervenire su pazienti che hanno subito infezioni o ferite.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright