The news is by your side.

Bonifica dei siti inquinati, 2 milioni 500mila euro alla provincia di Foggia

13

L’assessorato alle Risorse Ambientali della Provincia di Foggia ha ottenuto dalla Regione Puglia il trasferimento di 2 milioni 500mila euro destinati agli interventi di miglioramento della gestione del ciclo integrato dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati presenti sul territorio provinciale. La localizzazione e l’analisi dettagliata della situazione di ciascun sito sono state effettuate dalla struttura dell’assessorato dell’Ente di Palazzo Dogana. "Queste risorse – commenta l’assessore provinciale alle Risorse Ambientali, Stefano Pecorella – permetteranno un’opportuna e necessaria azione di bonifica dei siti inquinati, così come espressamente richiesto dal ministero dell’Ambiente alla Regione Puglia per i 60 siti regionali sui quali grava a tutt’oggi la sentenza di condanna comunitaria. Come Amministrazione provinciale ci siamo fatti carico di interloquire attivamente da un lato con l’assessorato regionale all’Ecologia e dall’altro con i Comuni nel cui ambito ricadono i siti inquinati, proponendo una strategia di bonifica su cui si è riscontrata la completa adesione di tutti i soggetti coinvolti".
I fondi saranno assegnati a seguito della elaborazione di un piano di intervento concordato dall’Amministrazione provinciale direttamente con le Amministrazioni comunali nei cui territori ricadono i siti inquinati, nello specifico quelle di Ascoli Satriano (per la bonifica del sito inquinato in località Mezzana La Torre), Lesina (per la bonifica dei siti inquinati in località Pontone e Coppa Faccio Olive), Manfredonia (per la bonifica del sito inquinato in località Belvedere), Peschici (per la bonifica del sito inquinato in località Madonna di Loreto), San Marco in Lamis (per la bonifica del sito inquinato in località Difesa San Matteo) e San Paolo di Civitate (per la bonifica del sito inquinato in località Inversi Tristi). Da parte sua, la Provincia di Foggia, proprio a seguito dell’attività di coordinamento realizzata nel corso degli incontri tenuti con la Regione Puglia, ha provveduto a fornire garanzie, facendosi interprete delle assicurazioni arrivate dai responsabili/proprietari di alcuni dei siti da bonificare.
"Occorre che tutte le Amministrazioni comunali, ultime destinatarie del finanziamento – aggiunge l’assessore Pecorella – concorrano con la stessa Provincia a realizzare rapidamente ed in modo efficace gli interventi di bonifica. Le risorse a loro disposizione sono infatti adeguate al lavoro che dovrà essere condotto per ripristinare un quadro di tutela ambientale e per scongiurare la sentenza di condanna dell’Unione Europea che grava sulla Regione Puglia, cui sarebbero evidentemente legate conseguenze pesantemente negative per il territorio. La Provincia di Foggia, così come fatto in questa fase, accompagnerà i Comuni nelle attività di bonifica, vigilando affinché siano portate a termine nel più breve tempo possibile".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright