The news is by your side.

Sannicandro/ Apulia Film: ‘Sefat (Il viaggio di Eti)’ in prima nazionale

19

 Il film girato sul Gargano, presentato a ‘Transiti ad oriente’

 

L’Apulia Film Commission comunica che, domani alle 20.30, al Cinema teatro Italia di San Nicandro Garganico, sarà proiettato in anteprima nazionale il film documentario “San Nicandro, Sefat (Il viaggio di Eti)” del regista Vincenzo Condorelli. Coprodotto dall’Associazione Culturale Antonello Branca e Medinet Audiodivuals (società di produzioni cineaudiovisive), con il sostegno dell’Apulia Film Commission, l’opera sarà presentata nall’ambito del festival “Transiti ad Oriente”, in programma nella città garganica dall’11 al 13 novembre.

Il tema principale di “San Nicandro, Sefat (Il viaggio di Eti)” è il viaggio-fisico, psicologico e storico, dei tre protagonisti – Eti, Yossi e Myriam- alla ricerca delle loro origini. Insieme, rappresentano le tre generazioni della comunità di San Nicandro e le loro interazioni mostreranno le dinamiche attraverso le quali storia, memoria e identità diventano i poli tematici della narrazione.

Ognuno dei tre protagonisti ha una propria storia personale, una propria personalità e motivazioni specifiche, ma tutti e tre condivideranno un percorso comune di ricerca che arricchirà la loro identità attraverso uno scambio, reciproco, alimentato dal costante confronto tra le aspettative e le memorie che vengono alla luce, via via che il viaggio procede.

In questo quadro, la lotta di Myriam con l’Alzheimer aggiungerà un tono speciale al modo con cui si svilupperanno le interazioni tra loro. Da un lato, Myriam è la donna anziana che sta perdendo la memoria, mentre Eti è la giovane alla quale questa memoria viene trasmessa.

Dall’altro, il rapporto madre-figlio tra Myriam e Yossi rappresenterà un livello più intimo nell’ambito della narrazione più generale. Il rapporto Eti-Yossi si svilupperà, invece, anche sul piano dell’interazione tra un filmmaker già affermato e una giovane donna che sta iniziando adesso a dare concreta realizzazione alla sua vocazione di cineasta. Vincenzo Condorelli, laureato in Scienze Politiche a Roma, ha iniziato ad occuparsi di cinema come inviato e critico per il Giornale di Sardegna-Epolis ed il sito web Articolo 21.

Il suo esordio alla regia è del 2005 con il corto Afasie – A story from suburbia, selezionato in concorso al XIII Arcipelago Film Festival di Roma. Vive a Londra dove lavora e si è specializzato come direttore della fotografia presso la London Film School nel Master of Arts in Filmmaking.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright