The news is by your side.

Comunità Montana a Vico i sindaci ne hanno discusso

31

Oggi si riunisce il consiglio comunale di Cagnano Varano; tra gli argomenti all’ordine del giorno, anche la nomina del rappresentante in seno alla comunità montana del Gargano. L’amministrazione del centro garganico è l’unica che, a tutt’oggi, non ha ancora indicato il suo consigliere. Intanto, nella sala consiliare di Vico del Gargano si sono incontrati i sindaci dei tredici Comuni che fanno parte dell’ente montano per approfondire le “problematiche inerenti la Comunità montana del Gargano”. Riunione alla quale ha partecipato la gran parte dei rappresentanti dei Comuni interessati, e ciò sta a significare l’importanza che viene riconosciuta all’ente di via Sant’Antonio Abate a Monte Sant’Angelo. Tutti d’accordo sulla necessità che, quanto prima, la comunità riprenda il cammino amministrativo, dopo la sentenza del Consiglio di stato che ha “ridato vita” ai tre enti montani che, un anno fa, erano statiti soppressi dalla Regione.
Gli amministratori hanno guardato a quello che dovrà essere il ruolo della Comunità montana nei prossimi anni: ente che deve essere punto di riferimento dell’intero territorio. Dunque, centralità politica riconosciuta alla comunità la quale – è sottolineato – deve essere punto di incontro e
programmazione degli interventi più significati in tema di salvaguardia e sviluppo del territorio.  Tutti d’accordo, infine, che i comuni non solo non possono e non devono prescindere dall’individuare nella comunità montana una sua centralità, ma anche sapersi rapportare e adoperarsi per contribuire a valorizzarne il ruolo. Una visione politica a tutto campo, che è segno di consapevolezza e di responsabilità, anche alla luce di quanto potrebbe accadere nei prossimi giorni, qualora la regione dovesse far propria la richiesta del prefetto, Antonio Nunziante, di commissariare
l’ente montano. I dodici, in attesa della nomina di Cagnano Varano, rappresentanti comunali nominati: Nicola Maria Trombetta (Carpino, Domenico Paolino (Ischitella), Matteo Arena (Mattinata), Damiano Totaro (Monte Sant’Angelo), Giovanni Corso (Peschici), Matteo Nardella (Rignano garganico), Salvatore De Felice (Rodi Garganico), Antonio Santoro (San Giovanni Rotondo), Emanuele Leggieri (San Marco in Lamis), Nazzario de Luca (Sannicandro Garganico), Matteo Cannarozzi de- Grazia (Vico), Girolamo Di Rodi (Vieste).

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright