The news is by your side.

Regione, con 1,3 milioni 440 borse di studio in più: idonei aumentati del 3%

34

Mensa, rimborso tasse, part-time, servizio librario e trasporti.

 

Grazie all’investimento di 1 milione e 300 mila euro da parte dell’Assessorato regionale al Sud e Diritto allo Studio il numero degli studenti beneficiari è aumentato, 440 borse di studio in più equivalenti ad una crescita di circa 3 punti percentuali del rapporto borse/idonei

L’Assessore al Sud e Diritto allo Studio Gianfranco Viesti ha previsto due stanziamenti, il primo di 1ml e il secondo di 300.000, per un totale di 1,3 per le borse di studio da destinare agli studenti universitari pugliesi e ha affidato all’Adisu Puglia Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario il compito di bandire una graduatoria a scorrimento per incrementare il numero degli studenti che possano godere di questo diritto. Importo delle borse di studio e durata di concessione dei benefici.

Lo studente che accede con parametri di reddito fino a €11.500,00 è considerato appartenere alla fascia “A”; fino a €17.000,00 è considerato, invece, appartenere alla fascia “B”. Mensa – L’importo della quota mensa in servizi (€660,00) dà diritto agli studenti in sede vincitori di borsa di studio alla fruizione di n. 125 pasti, tenuto conto del costo giornaliero del pasto.

Gli studenti “pendolari” e “fuori sede”, idonei e vincitori, iscritti agli anni successivi e gli studenti vincitori “pendolari e ”fuori sede” iscritti al primo anno, hanno diritto ad un numero di pasti complessivi annuo pari a 310. Il costo complessivo dei pasti è coperto dalla quota borsa di studio in servizio mensa (€ 660,00) e da una quota integrativa a carico dell’Adisu Puglia.

Rimborso della Tassa Regionale e Benefici connessi alla Borsa – Gli studenti vincitori e gli idonei al concorso per le borse di studio, per l’a.a. 2009/2010 hanno diritto ad ottenere dall’Adisu Puglia – Sede di Bari – Università, il rimborso della somma relativa alla Tassa regionale, versata per lo stesso anno accademico, dopo l’approvazione della graduatoria definitiva e di norma entro il 31 marzo 2010.

La borsa di studio sarà corrisposta in denaro e in servizi di vitto e alloggio sino ad esaurimento dei posti alloggio disponibili. I posti alloggio disponibili sono riservati per: il 25% agli studenti iscritti al primo anno di corso; il 75% agli studenti iscritti ad anni successivi al primo. I posti alloggio da assegnare sono quindi numericamente 600, di cui n. 8 a studenti diversamente abili, presso la Residenza Universitaria “R. Dell’Andro” di Bari.
da quotidianopuglia.it
BARI – Sportello regionale in Argentina per aiutare l’export delle nostre imprese – Sì della presidenza del Consiglio pugliese all’accordo di cooperazione (9/01/2010)
Si intensificano i rapporti economici tra la Puglia e l’Argentina. Un desk a Mendoza per aiutare le imprese pugliesi in Argentina. La decisione è stata assunta dall’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Puglia in attuazione dell’accordo di cooperazione con la Camera dei Deputati della Provincia di Mendoza, sottoscritto il 4 aprile. “Si tratta – afferma il presidente pugliese Pietro Pepe – di un passo concreto per favorire le imprese italiane che intendano operare in Argentina, nella provincia di Mendoza, dove vi è una fortissima comunità di origine pugliese. Già nei mesi scorsi, in attuazione del progetto

As.Lo, del Ministero del Lavoro, attuato dall’Enap Puglia, una delegazione di nostri imprenditori ha visitato quella provincia costruendo relazioni commerciali con le imprese locali. Ora, accogliendo la richiesta della Camera di commercio italiana di Mendoza, del presidente del Senato della Honorable Legislatura di Mendoza, dell’università di Aconcagua e dell’Associazione Famiglia Pugliese, il Consiglio regionale passa alla fase attuativa dell’accordo di cooperazione, istituendo un desk, un punto di raccordo, per aiutare le imprese pugliesi che operano in Argentina”.

Il costo del desk, a carico del Consiglio regionale, è di 1.200 euro mensili. In attuazione degli accordi sottoscritti con la provincia di Mendoza e con la Provincia di Buenos Aires, si è insediata una commissione tecnica – che non comporta oneri di alcun genere – composta dal presidente del Consiglio regionale, dai rappresentanti degli assessorati alla Solidarietà sociale e allo Sviluppo economico, dal segretario generale del Consiglio regionale, dai rappresentanti del Consiglio generale dei pugliesi nel mondo, dell’Enap Puglia, dell’Aitef, dal presidente della Camera di Commercio di Mendoza e dal presidente dell’Associazione Pugliese di Mendoza.

Il compito della commissione è quello di costruire, con i rappresentanti della Provincia di Mendoza, relazioni culturali tra la Puglia e la provincia argentina. In Sud America la comunità pugliese, discendente dagli antichi emigrati, è molto numerosa e occupa posti importanti tra gli imprenditori del paese latino-americano.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright