The news is by your side.

Università Foggia: oltre 4 mln di euro per la Casa dello Studente

21

L’Università degli Studi di Foggia ha ottenuto dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca l’approvazione di un progetto di co-finanziamento (bando MIUR di rifinanziamento della Legge 338/2000) per un valore di 4.517.400,00 di euro per la realizzazione di una nuova residenza universitaria, attraverso la ristrutturazione dell’immobile già sede dell’ Istituto tecnico programmatori "Pascal’ di proprietà dell’IPAB "Maria Cristina di Savoia".  Il progetto redatto dagli ingegneri Antonio Tritto e Gianfranco Molinario dell’Università degli studi di Foggia prevede la ristrutturazione del fabbricato sito in Foggia Viale G. di Vittorio, 99. L’edificio ospiterà 60 nuovi posti letto per gli studenti fuori sede iscritti all’Ateneo foggiano. La struttura, occupa una superficie di circa 3.800 mq distribuita su più livelli, e oltre a rendere disponibili nuovi posti letto, di cui 4 per studenti diversamente abili, offrirà spazi per attività culturali e ricreative proprie di una residenza universitaria tra cui un’aula video, un computer point, alcune aule studio, una palestra ed un’emeroteca. La futura struttura residenziale, per il contesto urbano in cui si inserisce, renderà molto agevole la vita universitaria degli studenti. L’immobile, infatti, oltre a confinare con la Biblioteca Provinciale, si trova a pochi minuti dal Palazzo Ateneo di Via A. Gramsci, dal centro cittadino e, soprattutto, dal polo economico-giuridico costituito dalle Facoltà di Giurisprudenza e di Economia. Si tratta di un progetto importante non solo per la crescita dell’Ateneo ma per l’intera città in quanto permetterà il recupero di una struttura di notevole valore che, oltre a fornire concrete risposte alle esigenze degli studenti fuori sede, sarà usata e rifunzionalizzata per finalità culturali. Il nuovo complesso residenziale costituisce un intervento di attuazione della legge 338 del 2000 che prevede cofinanziamenti dello Stato fino al 50% dei costi necessari alla realizzazione di alloggi e residenze universitarie. Il progetto ha visto, altresì l’importante contributo della Regione Puglia che, oltre a cedere in comodato d’uso all’Università degli Studi di Foggia l’immobile ex IPAB, ha contribuito al cofinanziamento con lo stanziamento di 500.000,00 euro per la completa realizzazione degli interventi. La notizia dell’approvazione del progetto e del conseguente cofinanziamento ministeriale arriva all’indomani del primo incontro convocato dal rettore Giuliano Volpe per discutere con vari rappresentanti del mondo istituzionale e dell’associazionismo di un altro importante progetto dell’Università degli Studi di Foggia nell’ambito delle politiche di promozione del diritto allo studio: la creazione dello sportello Università-Casa. "La realizzazione della nuova casa dello studente rappresenta un ulteriore passo in avanti per fornire risposte concrete alle esigenze dei nostri studenti – ha dichiarato il Rettore Giuliano Volpe – Un’iniziativa che si aggiunge alla prossima apertura della residenza di Via Galanti e ad altre attualmente allo studio come l’attivazione di uno sportello Università – Casa e la progettazione di un’ulteriore struttura residenziale universitaria. Colgo l’occasione per esprimere sincera e sentita gratitudine alla Regione Puglia, in particolare all’Assessore Elena Gentile, per l’impegno con cui ha favorito la realizzazione di questo progetto mettendo a disposizione dell’Università di Foggia non solo la struttura dell’Istituto Maria Cristina di Savoia ma anche il cofinanziamento indispensabile per l’attuazione dell’intervento ".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright