The news is by your side.

Provincia Foggia: verso la stabilizzazione dei precari

10

 

La Giunta provinciale ha approvato l’atto di indirizzo con cui entra nella fase operativa la procedura finalizzata alla stabilizzazione dei 128 lavoratori precari dell’Amministrazione di piazza XX Settembre. Si avvia così a conclusione il lungo iter che nei mesi scorsi ha visto l’esecutivo dell’Ente di Palazzo Dogana ed in particolare il presidente Antonio Pepe impegnati nella ricerca della soluzione migliore per assicurare stabilità e sicurezza al futuro di questa platea di lavoratori.

L’atto che abbiamo approvato – commenta l’assessore provinciale alle Risorse Umane, Gabriele Mazzone – costituisce non soltanto una dimostrazione tangibile della nostra volontà politica di portare a soluzione questa complessa vicenda, ma anche l’inizio della fase operativa ed amministrativa che porterà questi lavoratori ad essere parte integrante del personale della Provincia di Foggia. Nei mesi scorsi abbiamo analizzato a fondo e con attenzione le procedure che erano state poste in essere dalla precedente Amministrazione, sollecitando un supporto normativo anche da parte del ministero per la Funzione Pubblica, che non è mancato. Lo abbiamo fatto nella convinzione che il lavoro vada sempre e comunque salvaguardato e che questi 128 lavoratori siano una risorsa straordinaria per il nostro Ente. Del resto, gli atti di indirizzo che la Giunta, tramite il presidente Pepe, ha dato al dirigente del personale dottor de Finis non possono prestarsi a letture diverse e parziali, se non quella di inseguire velocemente la via della stabilizzazione definitiva che emerge in maniera solare dagli atti”.La delibera approvata dalla Giunta provinciale demanda al Settore Risorse Umane gli adempimenti necessari per la stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato per il personale precario: verifica della sussistenza dei requisiti soggettivi (triennio di servizio e superamento della prova selettiva); redazione del Piano triennale del fabbisogno del personale; accertamento dei posti disponibili e dei posti che si renderanno tali entro il 31.12.2012 per effetto dei pensionamenti; eventuale proposta della modifica della dotazione organica nel rispetto delle esigenze dell’Ente connesse alle proprie funzioni istituzionali; graduatoria del personale precario alla stregua
dell’anzianità di servizio, valida per determinare la successiva copertura dei posti nel triennio 2010-2012 e, a parità di anzianità di servizio, l’anzianità anagrafica, ferma restando la continuità del servizio in corso ai sensi dell’articolo 30 – comma 92 della legge n.244 del 2007; predisposizione del contratto di tipo conclusivo del procedimento di stabilizzazione.“Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione per l’avvio di un processo così importante che mi pare qualifichi – conclude l’assessore Mazzone – la nostra azione amministrativa segnando un significativo approdo sul piano giuridico che da maggiore certezza rispetto al passato. Vero è che oggi, per questi nostri lavoratori la prospettiva di un futuro sereno non è più un’utopia. Cominciamo, dunque, il cammino che dopo anni di incertezza e di timori consegna ai lavoratori la necessaria serenità e all’Ente le professionalità che sino ad oggi hanno assicurato alla Provincia di Foggia efficienza e qualità nei servizi erogati alla comunità provinciale. Abbiamo incontrato i lavoratori interessati insieme ai sindacati per illustrare un percorso condiviso, senza alcuna strumentalizzazione. Avevamo assunto un impegno e credo che lo abbiamo mantenuto”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright