The news is by your side.

Pdl Capitanata: resa dei conti rinviata

51

Riunione del coordinamento provinciale del Pdl per l’analisi post-voto. "Nuova fisionomia al partito".

 

Di seguito il comunicato della seduta "In Via Perrone, presieduto dal Coordinatore provinciale, Gabriele Mazzone, si è riunito il Coordinamento provinciale del PDL, con all’ordine del giorno un approfondimento dei dati elettorali, con riferimento alla competizione per le regionali e il rinnovo dei Consigli Comunali di diversi Comuni della Provincia, fra i quali Cerignola, Manfredonia, Torremaggiore, Mattinata e Roseto Valfortore. Erano presenti, fra gli altri, il neo consigliere Giandiego Gatta, al quale unitamente ai Consiglieri regionali Lucio Tarquinio e Leo Di Gioia, il dr. Mazzone ha manifestato viva congratulazioni e l’augurio di buon lavoro. Nella sua relazione, il Coordinatore provinciale ha fatto riferimento all’ampio dibattito che si sta sviluppando nel Partito dopo il risultato delle elezioni regionali e amministrative, dibattito incentrato sui motivi che hanno portato alla sconfitta di Rocco Palese, un candidato valido, di prestigio e di grande spessore politico. Il Coordinatore provinciale, dopo aver sottolineato che il PDL, nonostante il risultato negativo alle ultime elezioni, viene confermato, e di gran lungo, come il primo partito nella Provincia di Foggia, ha parlato di una più precisa definizione della forma Partito, per accrescere la sua capacità di mobilitazione e di un maggiore radicamento sul territorio, della necessità della presenza del Partito fra la gente per meglio interpretarne i problemi e le esigenze,  nel presupposto che oggi la partita per l’acquisizione del consenso si gioca sul terreno dell’elaborazione politica e programmatica. Tale risultato, ha precisato il dr. Mazzone, potrà essere più facilmente raggiunto se il PDL assumerà una più precisa fisionomia politica ed organizzativa, con una reale sintesi delle diverse anime e culture, dei diversi valori e tradizioni, in modo da assicurare al Partito una cultura di riferimento  e una precisa identità politica e programmatica. Grande importanza è stata riservata dal Coordinatore provinciale al problema alleanze e, in particolare, ai rapporti con l’UDC, con l’auspicio che il Partito dell’Unione di Centro possa al più presto operare una scelta di campo, ponendo fine alla sua ambivalenza politica. In questo quadro si spera che si creino le condizioni per una ripresa della collaborazione dell’UDC all’Amministrazione Provinciale. Dopo la relazione del Coordinatore provinciale si è sviluppato un ampio dibattito, al quale hanno preso parte il Vice Coordinatore provinciale Antonio Chieffo, Gerardo Gallo, Umberto Candela, Leonardo De Vita, Primiano Calvo, Saverio Sardella, Tommaso Iatesta, il Consigliere Regionale Giandiego Gatta, Totaro, Nino De Rogatis, Vincenzo Lo Riso, Stefano Pecorella, Raimondo Ursitti e Paolo Mongiello. Tutti gli interventi hanno analizzato lo stato del Partito, la necessità di un maggiore coinvolgimento del Coordinamento provinciale nelle decisioni politiche e programmatiche. A tal proposito di particolare rilevanza è stata la proposta di Giandiego Gatta della costituzione di un Comitato Consultivo che veda la partecipazione, fra gli altri, dei parlamentari e dei consiglieri regionali. L’intervento del Capogruppo al Comune Capoluogo Raimondo Ursitti è servito ad una precisa analisi della drammatica situazione in cui versa il Comune di Foggia. A tal proposito, il Coordinamento provinciale ha deciso che nessuna collaborazione è possibile offrire al Sindaco Mongelli, se non saranno date puntuali e sollecita risposte ai rilievi dei Revisori dei Conti e della Corte dei Conti.Ampia soddisfazione è stata espressa dal coordinamento provinciale per la magnifica vittoria di Giannatempo a Cerignola e per la prova sfortunata di Leonardo De Vita a Torremaggiore dove comunque il PDL mantiene la maggioranza in Consiglio Comunale".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright