The news is by your side.

Mattinata/ Monte Barone ancora chiuso

58

Da circa quattro anni quel “passaggio” verso uno dei luoghi più rinomati della costa garganica è interrotto a causa di un movimento franoso. E ieri, del «caso» del sentiero di Monte Barone a Mattinata si è occupato il consigliere regionale di Sel, Pino Lonigro. «Non è concepibile, nella nostra Provincia di Capitanata — ha accusato — avere spiagge che incantano per la loro bellezza, un mare puro e cristallino e nello stesso tempo assistere impotenti nel constatare l’impossibilità da parte dei nostri cittadini di godere di tanta bellezza e di usufruire di una meravigliosa natura”. Così dicendo Lonigro ha presentato una interrogazione urgente agli assessori
all’Ambiente e alle Opere Pubbliche della Regione per chiedere di intervenire presso il Comune di Mattinata «affinché si attivi urgentemente nel risolvere l’annosa questione relativa all’accesso al mare attraverso il sentiero di Monte Barone, chiuso inopinatamente, in maniera
incomprensibile e senza provvedere ad individuare altri accessi alternativi». «La raccolta di circa mille firme di cittadini che richiedono a gran voce il ripristino di tale accesso al demanio pubblico — ha proseguito il consigliere regionale — è un atto compiuto nel segno della democrazia e del diritto sacrosanto ad usufrufre di tale bene pubblico. Tutto questo è ancora più apprezzabile se si considera che — ha concluso Lonigro — i cittadini di Mattinata sono addirittura pronti ad accollarsi la spesa per realizzare gli eventuali interventi di ripristino e di messa in sicurezza del sentiero attraverso il quale raggiungere la spiaggia».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright