The news is by your side.

San Menaio – Il greco-levante saluta il 2° Trofeo Kitesurf Sunset Kite Race [Audio]

4

Oltre 30 kiters provenienti da tutt’Italia si sono dati appuntamento sul Gargano
Successo per la gara organizzata dall’ASD “Un mare di sport” di Ancona

 

Si è conclusa nel migliore dei modi la seconda edizione del Trofeo Kitesport Sunset Kite Race, la gara amatoriale organizzata il 2 ed il 3 ottobre, a San Menaio, dall’associazione sportiva dilettantistica “Un mare di sport” di Ancona, con il patrocinio del Comune di Vico del Gargano ed il sostegno di più di 15 sponsor locali.
 

{mp3}sport/San_Menaio_kite_surf{/mp3}

 

A differenza della prima giornata, caratterizzata da un vento “dispettoso” che non riusciva a raggiungere la velocità necessaria (almeno 7/8 nodi) per far partire la gara non agonistica, la giornata di ieri è stata salutata da un vento di Greco-Levante dalla velocità media di 15 nodi, con un picco di 21. Incitati dal Greco-Levante, quindi, i kiters – oltre 30, provenienti da ogni parte d’Italia – hanno cavalcato le acque antistanti il Porto Alto Kite Beach di San Menaio che, per esposizione ed estensione, si presenta come uno “spot” ideale per chi vuole praticare kite, grazie alla sua spiaggia abbastanza lunga e libera di bagnanti.

I partecipanti hanno cavalcato le onde del Gargano attraversando il cielo azzurro di un mite week-end di ottobre con i colori dei propri “aquiloni”, offrendo al pubblico ed ai curiosi giunti in spiaggia le evoluzioni di uno tra gli sport d’acqua maggiormente diffusi e seguiti.

Il giudizio, tra organizzatori e partecipanti, è unanime. Dopo il successo riscosso dalla prima edizione, che si è svolta ad aprile nelle acque di Palombina Nuova (Ancona), il Trofeo Kitesurf Sunset Kite Race ha soddisfatto le aspettative degli oltre 30 kiters che si sono dati appuntamento sul Gargano in questo tiepido week-end di ottobre.

“Siamo soddisfatti della manifestazione e del modo in cui è stata accolta da spettatori e partecipanti – ha spiegato Ugo De Veredicis, tra gli organizzatori dell’evento – abbiamo registrato molti consensi e numerose richieste per replicare l’esperienza per il prossimo anno”.
“Il nostro intento – conclude – era proprio quello di creare un evento che fungesse da vetrina per questo sport, grazie anche alla presenza di importatori e rappresentanti di materiali tecnici sportivi, in modo da poter creare una “rete di coordinamento” per tutti gli appassionati. Gli obiettivi posti fino a questo momento sono stati ampiamente soddisfatti e questo anche grazie al sostegno fondamentale degli sponsor che ci hanno aiutato a sostenere l’evento”.

La gara si è svolta dietro lo sguardo vigile del giudice-arbitro Nicola Zucchini, da Ancona, e consisteva in una doppia percorrenza da un miglio circa, una competizione sportiva a livello dilettantistico su un percorso definito che si attiene al regolamento di regata ISAF-IKA 2009-2012. Il percorso, posizionato a 400 metri dal bagnasciuga, era un bastone con boa di disimpegno da ripetere più volte: al segnale d’inizio, girata la boa di bolina indicata sul percorso con il numero 1, si effettua un breve bordo di lasco; girata la boa numero 2, si torna al gran lasco alla boa di partenza indicata con il numero 3. Il percorso era, quindi: partenza-1-2-3-1-2-3-arrivo.

Al termine della gara, sono stati premiati i primi 6 della classifica assoluta e i vincitori delle categorie ‘Twin Tip’ e ‘Lady’. A premiare i vincitori è stato il primo maresciallo della Capitaneria di Porto di Peschici, Fabrizio Pezzuto.

Di seguito l’elenco dei premiati:

Classifica Assoluta
1° Enrico Leporati (Advance) Cat. Race
2° Marco Calbucci (Flysurfer) Cat. Race
3° Domenico Leone (Flysurfer)
4° Lorenzo Stelluto (Flysurfer)
5° Fabrizio Poli (Flysurfer)
6°Maurizio De Angelis (Flysurfer)
 
Classifica Twin Tip
1° Domenico Leone (Flysurfer)
2° Lorenzo Stelluto (Flysurfer)
3° Fabrizio Poli (Flysurfer)

 
Classifica Donne
1° Rosa Botta (Flysurfer)
2° A pari merito Silvia Boccarini ed Eliana Pedico


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright