The news is by your side.

La Provincia di Foggia verso il ‘Patto per il Lavoro’

54

Affrontare in modo "sistemico" i nodi strutturali e congiunturali della crisi economica e occupazionale del territorio provinciale, individuando strategie, azioni e misure utili ad avviare il percorso di rilancio del mercato del lavoro e del tessuto produttivo della Capitanata.  E’ intorno a questi obiettivi che tutti i rappresentanti del partenariato economico, istituzionale e sociale della provincia di Foggia si sono dati appuntamento a Palazzo Dogana, alla presenza del presidente e amministratore delegato di "Italia Lavoro S.p.A." Paolo Reboani. Un incontro importante, tenuto per cominciare il percorso verso quel "Patto per il Lavoro" a cui l’Amministrazione provinciale sta lavorando sin dal momento del suo insediamento. All’interno di questa riflessione, infatti, si situa la necessità di intervenire – ciascuno per le proprie competenze ma nel contempo in una sinergia e complementarietà operativa – per superare la prima fase di gestione della crisi, contraddistinta per ovvie ragioni da un approccio "riparatorio". Lungo e articolato il dibattito in cui si sono confrontati tutti i presenti, partendo da una dettagliata analisi della condizione attuale, degli indicatori di crescita e di criticità, delle prospettive di progresso e degli ambiti nei quali occorre potenziare investimenti economici e applicare misure provinciali, regionali, nazionali e comunitarie. Il "governo" delle tante emergenze territoriali – con particolare riferimento alla crisi di numerose aziende e alla tutela dei posti di lavoro costantemente a rischio – deve in quest’ottica sposarsi con una nuova e più ampia assunzione di responsabilità su cui incardinare le ristrutturazioni e le riconversioni aziendali, il sostegno al sistema delle piccole e medie imprese, la valorizzazione delle vocazioni territoriali e la capacità di confrontarsi con gli innovativi segmenti economici che si affacciano nel panorama italiano e europeo. Un quadro, questo, in cui si inserisce ovviamente l’affermazione del principio della legalità e la lotta ad ogni forma di micro e macrocriminalità e l’ammodernamento della dotazione infrastrutturale territoriale. Obiettivi unanimemente condivisi dai partecipanti al vertice – il primo per numero e qualità delle istituzioni e dei soggetti coinvolti – che giovedì 21 ottobre sottoscriveranno un documento con il quale porre le basi per l’individuazione, sul piano tecnico-operativo, delle azioni, delle misure e dei canali di finanziamento da mettere in campo con l’assistenza tecnica di "Italia Lavoro S.p.A" e la collaborazione del Ministero del Welfare. Alla riunione hanno partecipato il Sen. Carmelo Morra, Vice Presidente Commissione Lavoro presso il Senato della Repubblica; Daniela Aponte, Capo di Gabinetto della Prefettura di Foggia; l’On. Antonio Pepe, Presidente della Provincia di Foggia; Antonio Toziani, in rappresentanza del Presidente del Tribunale di Foggia; Elena Gentile, Assessore al Welfare della Regione Puglia; Eliseo Zanasi, Presidente della Camera di Commercio di Foggia; Vincenzo Russo, Procuratore Generale di Foggia; Giuliano Volpe, Magnifico Rettore Università di Foggia; Giuseppe De Sabato, Dirigente Centro Servizi Amministrativi; Maria Elvira Consiglio, Vice Presidente Provincia di Foggia; Leonardo Lallo, Assessore alle Politiche del Lavoro alla Provincia di Foggia; Pasquale Pazienza, Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Foggia; Paolo Emilio Reboani, Presidente e Amministratore Delegato di "Italia Lavoro S.p.A."; Angelo Irano, Responsabile nazionale Azione di Sistema "Welfare to Work"; Mara De Felici, segretaria territoriale della CGIL; Emilio Di Conza, segretario territoriale della CISL; Giovanni Ricci, segretario territoriale della UIL; Gabriele Taranto, segretario territoriale dell’UGL.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright