The news is by your side.

L’ATLETICO VIESTE PRONTO A RIPARTIRE MA SENZA COLELLA E CIUFFREDA

7

Quella appena trascorsa è stata una settimana davvero intensa per l’Atletico Vieste, il tecnico Franco Cinque ha avuto il suo gran da fare a rivoluzionare la formazione in vista della trasferta di Manduria.

Angelo Colella ed Egidio Ciuffreda saranno i grandi assenti della trasferta jonica, per entrambi. il Giudice Sportivo ha previsto una giornata di stop. Se è vero che nel calcio vige la teoria che “nessuno è insostituibile”, i due giocatori azzurri sono davvero difficili da sostituire, ma Franco Cinque non lo ha fatto intendere e sostiene la sua teoria: “i miei giocatori sanno molto bene che il lavoro settimanale trasferito in campo la domenica consente a chiunque di recitare il proprio ruolo senza rischi eccessivi. Determinazione e grinta non devono mai mancare alla mia squadra per stare tranquilla in Eccellenza; il Tricase, per dirla tutta, non era un grande avversario ma ha giocato con grinta e determinazione evidenziando i nostri limiti che spero siano dovuti ad un fatto isolato”.

Il tecnico sipontino si affida solo ai suoi schemi di gioco essendo convinto che ormai i suoi ragazzi li sanno interpretare alla perfezione; tornando alla sconfitta col Tricase, Franco Cinque sostiene e quindi tenta di dare una spiegazione: “prima della gara i miei giocatori si son dimenticati delle cose che ci diciamo durante gli allenamenti e sul campo le conseguenze sono state evidenti; ho visto poca grinta e scarsa lucidità, inutile fare processi”.

I numeri di Franco Cinque sono molto chiari ed indiscutibili, 40 partite di campionato sotto la sua gestione hanno prodotto appena tre sconfitte, addirittura l’ultima sconfitta interna dell’Atletico Vieste risale al dicembre del 2008 quando a violare il “Riccardo Spina” è stato l’Atletico Mola di Raffaele Buccolieri per 2 – 0 con una doppietta di Fumai.

A Manduria le assenze nelle fila dell’Atletico Vieste sono pesanti: Colella, Falcone, Silvestri e Trotta non si possono regalare all’avversario ma Franco Cinque si aspetta dai suoi una risposta immediata al di là del risultato: vuole una prova di carattere!

I padroni di casa sinora in 5 partite interne hanno battuto solo il Manfredonia per 1 – 0, poi 3 pareggi (1 – 1 Racale, 0 – 0 Cerignola e 1 – 1 Liberty Monopoli), 1 sconfitta per 1 – 2 col Copertino, 4 reti segnate e 4 subite: un bilancio certamente misero ma che non deve trarre in inganno la comitiva garganica che deve scoprire sempre più le insidie dell’Eccellenza.

Rientra nelle file del Vieste il difensore centrale Giuseppe Corbo (la sua assenza si è notata parecchio), naturalmente ci sono molti giovani interessanti che mister Cinque potrebbe schierare, ma non chiedetegli di fare un pronostico, lui risponderà solo in un modo: “il Vieste che deve solo giocar bene e dimostrare di non temere nessuno”.

Anche altre due squadre daune giocheranno lontano dalle mura amiche: il Cerignola sarà impegnato a Martina Franca mentre il Lucera giocherà a Locorotondo. Il Manfredonia deve necessariamente uscire dal baratro e battere al Miramare il San Paolo Bari.

Da domenica il fischio di inizio è previsto per le 14,30.

Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright