The news is by your side.

Peschici/ Sede scuole superiori: è ora di agire!

6

 “Call to arms” degli alunni di Liceo Scientifico e Istituto Turistico peschiciani in una nota che sta facendo il giro del paese, segnalata dal nostro Francesco D’Arenzo. Ripercorse tutte le tappe che hanno portato alla situazione odierna, dalla presentazione del progetto del dicembre 2006 al recente subappalto di costruzione affidato a una ditta peschiciana. Il testo.

 

“Sono anni che genitori e alunni delle Scuole Superiori stanno lottando per avere un edificio al passo coi tempi. Queste le principali tappe percorse:
– dicembre 2006 – presentazione progetto e localizzazione dell’edificio
17 marzo 2006: l’Amministrazione Comunale di Peschici destina il suolo per la costruzione dell’edificio;
– 8 novembre 2007: trivellazione per verificare l’idoneità del suolo e indire la gara d’appalto;
– 15 febbraio 2008: il presidente della Provincia di Foggia Stallone conferma la destinazione di denaro per la costruzione dell’edificio;
– 28 marzo 2008: recinzione dell’area adibita alla scuola;
– 19 dicembre 2008: nuova conferma da parte dell’Amministrazione provinciale;
– febbraio 2009: conferma dello stanziamento di 2 milioni;
– 27 marzo 2009: la Provincia stabilisce nel bilancio di previsione 2 milioni destinati all’edificio di Peschici;
– 23 ottobre 2009: il Comune di Peschici consegna l’approvazione del progetto con tutte le autorizzazioni;
– gennaio 2010: indizione gara d’appalto;
– 18 aprile 2011: vigili e amministratori sgomberano il suolo dalle recinzioni abusive;
– luglio 2011: Billa Consiglio, vicepresidente e assessore dell’Amministrazione provinciale comunica la rescissione consensuale del contratto con la prima impresa;
– ottobre 2011: subappalto di costruzione affidato a una ditta peschiciana. Inizio dei lavori fissato per il 24 ottobre.

“A una settimana dall’inizio dei lavori però, il Parco improvvisamente nega il consenso alla costruzione dell’edificio affermando che l’area destinata è stata interessata dall’incendio e perciò è inedificabile. Ciò non è vero, poiché si tratta di un’opera pubblica. Intanto, però, tale diniego comporterebbe una sosta dei lavori di almeno dieci anni. Questo comportamento incoerente e dannoso (non solo per gli alunni, ma per l’intera popolaziome peschiciana) ha creato indignazione e rabbia fra gli studenti che ora, stufi di continue chiacchiere e della situazione sempre più paradossale e disagiata, hanno deciso di MOBILITARSI e invitano tutti a partecipare alla prossima manifestazione per testimoniare in maniera decisiva e convinvencente la necessità della costruzione tenendo conto dei vantaggi che la costruzione di una scuola comporterebbe al paese.

“Armiamoci e per una volta, partiamo tutti!

Gli alunni del Liceo e dell’ITT
puntodistelle.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright