The news is by your side.

Gino Lisa di nuovo ‘appetibile’: arriva la proposta di Air Vallee

5

La compagnia Air Vallee vorrebbe volare dal Gino Lisa. Lo scalo foggiano sembra ancora interessare a qualcuno e ora la proposta industriale formulata solo a voce giorni fa, è stata messa nero su bianco.  Se la proposta, intercettata dalla Camera di Commercio e dalla Provincia di Foggia,sarà valutata positivamente da Aeroporti di Puglia, non è escluso che dal Gino Lisa si possa tornare a volare molto prima del previsto. Il 21 novembre Foggia entrerebbe nella tratta già prevista per Torino. Tratta giornaliera che per Air Vallee è al momento Pescara Torino, che sarà inaugurata comunque il 21 e che potrebbe diventare Foggia Torino con scalo a Pescara. Tempo due mesi e si ripristinerebbero le tratte per Milano, Linate e/o Malpensa e per la Sicilia, quindi Catania o Palermo. A volare i dornier da 31 posti, gli stessi che usava più di dieci anni fa la Federico II. Naturalmente la compagnia ha chiesto delle garanzie economiche. Zanasi non è entrato troppo nel dettaglio. Sono più o meno le stesse di Darwin, mentre dal lato economico, l’impegno sarebbe di 250mila euro a tratta all’anno, di cui 150 a carico degli enti locali. Per i voli, più si prenota per tempo, più si risparmia e la compagnia prevede anche che qualora il biglietto non venga utilizzato, con poche decine di euro, potrà diventare un biglietto aperto da utilizzare quando si vuole. Le premesse sembrano esserci, ora bisogna capire bene cosa vuole fare il territorio, ma soprattutto come si muoverà Aeroporti di Puglia, che a dirla tutta non ha mostrato una grande amicizia per il Gino Lisa, mossa forse da un concetto di "sistema" che non tiene presente che gli aeroporti , per loro stessa natura, sono concorrenziali.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright