The news is by your side.

Cagnano Varano/ Cubo di Rubik a Max Iovane il “Roma Winter 2011”

3

Max Iovane, il giovane campione (nativo di Cagnano Varano) nella risoluzione veloce del cubo di Rubik, colpisce ancora, nonostante il forzato abbandono delle gare ufficiali dovuto agli impegni di studi universitari: frequenta il primo anno di legge a Roma, presso l’Università Europea.

 Avendo sempre a cuore la sua passione per il cubo di Rubik che, ricordiamo, l ‘ha portato ai vertici mondiali, ha partecipato ad un campionato svoltosi nella Capitale. E, tanto per confermare la sua abilità, s’è aggiudicato il "Roma winter open 2011" nonostante la concorrenza, sempre più agguerrita. Il suo
esordio risale a febbraio di due anni fa, precisamente il giorno di San Valentino, allorchè s’è aggiudicò il campionato italiano, scalando ben settanta gradini della classifica mondiale. Il cubo
di Rubik, uno dei rompicapi più famosi del mondo, è stato venduto in molti milioni di pezzi. Neofìta, la passione per il "cubo" nasce quando il padre gliene regalò uno. Testardo, Max non si
diede pace finchè, dopo qualche giorno di intenso allenamento riuscì a risolvere il cubo. Da allora, il giovane campione non ha più perso occasione per esercitarsi, diventando, in poche parole, un "cubodipendente". I tempi per risolvere il gioco passarono dai dieci minuti ai cinque fino agli attuali pochi secondi. Tra i suoi record, quello di aver risolto 260 cubi in un’ora un risultato strabiliante che ha stracciato" il precedente primato mondiale sull’ora, appartenente a uno spagnolo, con "solo"
180 cubi risolti. Max, con il suo record italiano di 8,05 secondi nella soluzione singola, è salito
all’undicesimo posto nel ranking mondiale tra i risolutori; nel ranking entrano solo i primi cento al mondo, fra una schiera di migliaia di partecipanti alle competizioni interne di ogni nazione e internazionali.

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright