The news is by your side.

Vieste, che performance! Primi in Puglia per incremento flussi turistici

15

Crescita esponenziale di tutto il Gargano nel 2011. Molto bene anche Manfredonia e Mattinata.

 

 Quasi 2 milioni di presenze nel 2011, la località in Puglia che ha più incrementato arrivi e presenze rispetto al 2010. E’ l’ottima performance relativa ai flussi turistici di Vieste, uno dei numerosi dati interessanti contenuti nel rapporto "Il turismo in Puglia nel 2011". Bene hanno fatto nel 2011 anche altre località garganiche, come San Giovanni Rotondo, Manfredonia, Mattinata e Vico del Gargano. Nella classifica delle prime 15 destinazioni per numero degli arrivi, in ambito turistico, ne1 2011, al primo posto c’è Bari con 295.208 arrivi e 526.830 presenze, seguito dalla città di San Pio, i cui arrivi sono stati pari a 260.258 mentre le presenze ammontano a ben 453.143. La perla del Gargano, la città del Pizzornunno. Vieste, si è invece collocata al terzo posto grazie a 237.399 arrivi e l’ entusiasmante 1.904.967 quale numero complessive delle presenze registrate nel corso dell’anno. Al 140 posto compare Manfredonia: 62.991 arrivi, 241.728 presenze. Il Golfo migliora il suo posizionamento nella classifica delle località turistiche che nel 2011 hanno fatto registrare gli aumenti più considerevoli di arrivi e presenze rispetto al 2010. Manfredonia è infatti sesta sulle prime 15 posizioni considerate con +7.529 arrivi +14.803 presenze. E’ Vieste a classificarsi prima in classifica grazie al magnifico scatto: + 14.981 arrivi e +34. 715 presenze; seconda Lecce (+ 13.581 arrivi e + 17 .892 presenze), terza Peschici, che può vantare l’aumento degli arrivi per ben 12.435 unità, mentre le presenze si sono implementate di 82.638 unità. Bari è al quinto posto: +9.703 arrivi e + 11.945 presenze. Tra le prime 15 località per aumento degli arrivi e delle presenze tra 2011 e 2010 c’è anche Vico del Gargano, che si colloca all’11° posto con +6.444 arrivi e +45.127 presenze, e Mattinata. La "farfalla bianca del Gargano", come viene definita l’antica Matinum, ha raggiunto il dodicesimo posto con +5.659 arrivi e +29.769 presenze. La Puglia, anche lo scorso anno, si è confermata come "una destinazione turistica di primo piano nel panorama dell’offerta turistica italiana, consolidando la propria posizione nel mercato nazionale e sviluppandosi fortemente nel mercato internazionale". I primi dati del 2011 fanno registrare oltre 3,1 milioni di arrivi e 13,3 milioni di presenze turistiche complessive. Il processo di internazionalizzazione avviato nel 2005 si consolida nel 2011. Se la variazione degli arrivi stranieri dal 2000 al 2005 è stata del +28% (del +8% per le presenze), nel periodo dal 2005 al 2011 la stranieri dal 2000 al 2005 è stata del 28% (del 8% per le presenze), nel periodo dal 2005 al 2011 la percentuale raggiunge quota +43% (e del +57% delle presenze). Ne1 2011 l’incidenza degli arrivi stranieri sul totale raggiunge il 17% (+ 3 punti rispetto al 2005) . La distribuzione dei flussi verso l’entroterra e la scoperta di "nuove destinazioni" all’interno della Puglia hanno portato, anche per il 2011, ad un incremento significativo degli arrivi nei comuni di Vico del Gargano, Mattinata, Nardò e Castellana Grotte. Il 2011 è stato in definitiva l’anno del consolidamento dei flussi italiani in Puglia, che registrano un andamento tendenzialmente positivo ma con un tasso di crescita tra lo O e il 2%, proprio dei mercati maturi. La Puglia, tuttavia, si colloca al primo posto tra le regioni italiane più visitate nel mese di agosto, con il 10,9% complessivo dell’intera massa del turismo in Italia. A seguire, la Calabria (9,1 %), l’Emilia Romagna (8,9%), la Toscana (7,8%), la Campania (7,2%) e la Sicilia (7%). Superando 1’81 % di camere occupate in agosto, la Puglia si pone al secondo posto in percentuale per occupazione di posti letto tra tutte le Regioni italiane. Ne1 2011 la Puglia consolida la sua ottima posizione rispetto alla domanda turistica nazionale: è al terzo posto tra le destinazioni scelte dagli italiani (+1,3 punti % rispetto al 2010): Emilia Romagna (9,3%); 2) Toscana (9,2%); 3) Puglia (8,2%). Oltre all’incoming dai tradizionali mercati di riferimento, nel 2011 crescono i flussi dai paesi dell’area BRre. Il turismo dal Brasile è cresciuto del 23,5% per gli arrivi e del 17,3 delle presenze rispetto al 2010; ottimi risultati anche per l’incoming dall’India 04,7% degli arrivi e +4,01 delle presenze), attratto dalla notorietà delle località del Gargano che accoglie il 35% degli arrivi regionali (in particolare le spiagge di Vieste e Mattinata) scenario di Housefull, la produzione cinematografica indiana campione d’incassi nel 2011. In dodici mesi il turismo dalla Russia è aumentato invece del +40%, mentre gli arrivi dalla Cina sono passati dai 2.400 del 2010 ai 3.600 del 2011 (+49,8%). In aumento anche il turismo dall’Est europeo (Repubblica Ceca + 9,5% degli arrivi, Polonia +35% degli arrivi). Il processo di incremento e qualificazione dell’offerta ricettiva pugliese è continuato anche nel 201 l, con un aumento di circa 3,6% del numero degli esercizi e del 5,8% delle camere. Nel 2011 la Puglia è in grado di offrire circa 72.250 camere e 250.000 posti letto complessivi per un totale di 4.691 strutture. A partire dal 2010 la Puglia traina, insieme a Calabria, Sicilia e Sardegna, lo sviluppo e l’incremento dell’offerta ricettiva in Italia.

Lucia Piemontese
L’Attacco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright