The news is by your side.

“Alternanza scuola-lavoro”/ Ragazzi in onda… e in alto mare!

8

Augurandoci che abbiate già letto il nostro articolo riguardante il progetto di alternanza scuola-lavoro, abbiamo deciso di sprecare alcune righe per parlarvi del programma radiofonico realizzato da alcuni dei ragazzi che hanno compiuto la loro esperienza lavorativa presso la nostra emittente.

Abbiamo assistito a una vera e propria messa in prova di questi studenti volenterosi e chiacchieroni: i presentatori Natalia Bua, Giusy (in realtà Giuseppina all’anagrafe) Del Duca e Andrea Cariglia, con Edoardo (Pio) Papagni alla regia, nonostante le loro differenze caratteriali sono stati costretti a cooperare tra loro per raggiungere un obiettivo comune, ovvero la messa in onda del loro programma “Oggi siamo in prova”. Già il nome ci dice che non erano molto sicuri di ritornare in radio anche il giorno dopo. Ma come sono arrivati al primo giorno di trasmissione? Questa è sicuramente una domanda che nessuno si pone mai, ma fidatevi, c’è molto da dire a riguardo! I ragazzi erano davvero nervosi, alcuni più di altri, ma anche intenzionati a fare del loro meglio per preparare degli argomenti interessati (in verità non sappiamo quanto possano esserlo stati, considerando che hanno passato l’intera notte svegli a lavorarci!). Alcuni di loro, a pochi minuti dall’inizio, erano così agitati da continuare a provare e riprovare incerti le loro battute: Natalia ci stordiva sproloquiando a pieni polmoni, Andrea cercava in tutti i modi di non balbettare, mentre Giusy è riuscita a calmarsi soltanto quando si è accorta di aver esaurito le unghie da mangiare. Eppure quello che appariva più comico ai nostri occhi era Edoardo, imperturbabile come al suo solito, che scrutava i suoi compagni non capendo il motivo di tutto quello spettacolo.
Ma, nonostante l’iniziale preoccupazione, i ragazzi si sono dimostrati in grado di divertire e intrattenere il pubblico con la loro parlantina, anche se qualche gaffe non è mancata.
Comunque veder condurre una trasmissione in diretta è stata sicuramente un’esperienza particolare, soprattutto se a farlo sono alcuni dei tuoi compagni di classe.
La più emozionata era certamente Giusy, che, convinta di essere seguita dagli ascoltatori, ha iniziato a salutare l’intero parentato e gli amici, per poi essere interrotta dalla vena logorroica di Andrea, che ha ritenuto opportuno menzionare nei saluti anche il nostro professore di matematica (che nonostante gli innumerevoli impegni ascolta assiduamente la radio). La più vivace era sicuramente Natalia, conosciuta per le sue doti canore, tanto da essersi dimenticata che solitamente in radio le canzoni sono preregistrate… e non eseguite in diretta! Il nostro neo addetto alla regia, invece, si districava tra microfoni e macchinari vari, e, come se questo non fosse già abbastanza, ha dovuto sorbirsi le prese in giro dei tre speaker.
Sicuramente l’esperienza è stata molta formativa, non solo per loro, ma anche per noi, che ci siamo impegnati a scrivere questo articolo e fare quindi i conti con le nostre divergenze, trovandoci più volte anche noi in alto mare.
Nel caso vi siate persi le loro perfomance, c’è sempre la replica di domenica!
                                                                                                                       
 A cura di:                                                                                                 

Francesco Manfredi
 Federica Pastore  
Simone Rosiello


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright