The news is by your side.

A proposito di Aurora Porto Turistico di Vieste SpA…

573

Ai sensi dell’art. 209, comma 2, Codice dei contratti pubblici: la stazione appaltante (la pubblica amministrazione o la società partecipata) deve indicare nel bando o nell’avviso con cui indice la gara ovvero, per le procedure senza bando, nell’invito, se il contratto conterrà o meno la clausola compromissoria; 

il comma 3 del medesimo art. 209 c.c.p. aggiunge che: “è nulla la clausola compromissoria inserita senza autorizzazione nel bando o nell’avviso con cui è indetta la gara ovvero, per le procedure senza bando, nell’invito. La clausola è inserita previa autorizzazione motivata dell’organo di governo della amministrazione aggiudicatrice”. 

E’ pertanto la motivata autorizzazione che rende possibile l’inclusione della clausola compromissoria e, di conseguenza, che rende possibile avvalersi dello strumento arbitrale.

La disposizione recepisce quanto statuito dal comma 19 dell’art. 1 l. n. 190 del 2012, denominata Legge “Anticorruzione”, secondo cui, la decisione della stazione appaltante di adire un collegio arbitrale deve essere previamente subordinata alla motivata autorizzazione da parte dell’organo di governo dell’amministrazione e l’inclusione della clausola compromissoria, senza preventiva autorizzazione, nel bando o nell’avviso con cui è indetta la gara, ovvero, per le procedure senza bando, nell’invito, o il ricorso all’arbitrato, senza preventiva autorizzazione, sono nulli.

È appena il caso segnalare che non vi è traccia nel bando di gara della società Aurora SpA, in ossequio alla normativa richiamata, della clausola compromissoria. Così come non mi risulta, salvo errori, nessuna motivata deliberazione del CdA della partecipata che abbia preventivamente autorizzato l’inclusione della citata clausola nel bando. 

Sulla base di quanto sopra riferito, è legittimo il Lodo Arbitrale che ha condannato la società Aurora SpA, quasi totalmente partecipata dal Comune di Vieste, ad un risarcimento, a favore del gruppo Cidonio SpA e altri,  pari a circa 17 milioni di euro?

Saverio Prencipe

già Presidente del CdA 

Aurora Porto Turistico di Vieste Spa 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright